Forum news

Tutte le news e gli argomenti di attualità di cui si parla nel mondo


Non sei connesso Connettiti o registrati

il delitto "Meredith"

Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 il delitto "Meredith" il Ven Lug 03, 2009 2:33 pm

Meredith, il consulente di Sollecito:
il vetro della casa rotto dall'esterno

La difesa dello studente sostiene che il ladro poi diventato anche l'assassino sarebbe stato Rudy Guede


PERUGIA (3 luglio) - Il sasso che ha infranto il vetro della finestra della camera di Filomena Romanelli, una delle coinquiline di Meredith Kercher, uccisa la notte del primo novembre, è stato lanciato dall'esterno. È la tesi sostenuta, anche con la proiezione in aula di un filmato, dal consulente della difesa di Sollecito, l' ex maresciallo Francesco Pasquali, sentito stamani in Corte d'Assise.

La difesa di Sollecito sostiene che il ladro poi diventato anche l'assassino sarebbe stato Rudy Guede già condannato a 30 anni di reclusione con rito abbreviato.

Secondo l' accusa invece si è trattato di un omicidio a sfondo sessuale con la partecipazione di più persone.

Il ritrovamento dei vetri e del sasso. Al momento della scoperta del delitto, la mattina del 2 novembre 2007, nella camera della Romanelli vennero trovati frammenti del vetro della finestra in terra e un grosso sasso.

La tesi dell'accusa. Secondo l'accusa il vetro della finestra sarebbe stato maldestramente rotto dall'interno per depistare le indagine e simulare la irruzione della assassino nella casa avvenuta dall'esterno. La pubblica accusa, rappresentata dai pm Giuliano Mignini e Manuela Comodi, ha presentato varie obiezioni alla tesi del consulente di Sollecito tra le quali quella che nella ricostruzione del consulente della difesa non si è tenuto conto della presenza delle persiane presenti invece nella villetta del delitto.

I filmati del consulente. Il consulente ha accompagnato la sua deposizione con un filmato in cui vengono ricostruiti tre ipotetici tentativi nei quali con un sasso del peso di quattro chilogrammi (come quello trovato nella villetta di via della Pergola) che viene lanciato da fuori si determina uno scenario uguale a quello trovato dalla polizia quando fu scoperto l' omicidio della studentessa. Per l'esperimento - ha spiegato il consulente - è stata ricostruita una finestra uguale a quella della villetta (stesse dimensioni, stesso materiale e stessa vernice). Le riprese sono state eseguite con due telecamere, una esterna ed una interna alla camera, anche questa con le stesse dimensioni e gli stessi arredi di quella della Romanelli.

L'udienza prosegue con l'interrogatorio di testimoni citati dalla difesa dei due imputati, Raffaele Sollecito e Amanda Knox, presenti entrambi in aula.

Il Messaggero

Visualizza il profilo http://16sdm8-ldpb16.forumattivo.com

Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum