Forum news

Tutte le news e gli argomenti di attualità di cui si parla nel mondo


Non sei connesso Connettiti o registrati

Esami di maturità

Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 Esami di maturità il Ven Giu 26, 2009 11:45 am

Maturità: Svevo, internet e muro
di Berlino per la prova d'italiano


ROMA (25 giugno) - Copione maturità anche quest'anno al via. L'esercito di circa 500 mila candidati si è presentato all'appello tra anticipazioni, scommesse e anche qualche “bufala” . I ragazzi hanno potuto scegliere tra una rosa di proposte che crea un ponte ideale tra '900 e terzo millennio. Per l'analisi del testo l'autore è Italo Svevo e la sua Coscienza di Zeno, per il saggio breve o articolo di giornale gli argomenti nei diversi ambiti vanno da «Innamoramento e amore» a «origine e sviluppi della cultura giovanile» e «social network, internet, new media». Il tema di argomento storico è dedicato ai 150 anni dell'unità d'Italia (nel 2011) mentre quello di carattere generale invita a riflettere sul significato di libertà e democrazia a 20 anni dalla caduta del muro di Berlino. Tracce più brevi del solito, come annunciato dal ministro Gelmini, e tante foto a corredo (per lo più allegate al tema sulla cultura giovanile). I primi ad avere le indiscrazioni sono statai i siti di Studenti.it e Skuola.net.

Le tracce. In sette pagine, documenti compresi, sono condensate le tracce selezionate dal ministero per la Maturità 2009 (a parte le prove in tedesco, ladino e sloveno). Per l'analisi del testo è stato proposto ai ragazzi un passaggio de La coscienza di Zeno, pubblicato nel 1923. Per quanto riguarda la redazione del saggio breve o articolo di giornale il dicastero di viale Trastevere ha scelto Innamoramento e amore (ambito artistico-letterario) per il cui svolgimento si propongono come documenti tre opere d'arte, due quadri (Magritte e Chagall) e una scultura (Amore e Psiche di Canova), alcuni versi (Dante, Gozzano, Leopardi, Cardarelli) e - non poteva mancare - un passaggio del popolare saggio Innamoramento e amore di Francesco Alberoni. Sempre per il saggio (o articolo) nell'ambito socio-economico l'argomento suggerito è «2009:anno della creatività e dell'innovazione» e poi «Origine e sviluppi della cultura giovanile» (ambito storico-politico), argomento corredato da una quindicina di foto di oggetti-culto come la Vespa e miti di diverse generazioni da James Dean, ai Nirvana passando per i Beatles; social network, internet, new media (ambito tecnico-scientifico). Per il tema di argomento storico la traccia riguarda l'unità d'Italia: «Nel 2011 si celebreranno i 150 anni dell'unità d'Italia. La storia dello Stato nazionale italiano si caratterizza per la successione di tre tipi di regime: liberale monarchico, fascista e democratico repubblicano. Il candidato si soffermi sulle fasi di passaggio dal regime liberale monarchico a quello fascista e dal regime fascista a quello democratico repubblicano. Evidenzi, inoltre, le caratteristiche fondamentali dei tre tipi di regime». Infine, il tema di attualità: «Con legge n.61 del 15 aprile 2005, il 9 novembre è stato dichiarato "Giorno della libertà", «quale ricorrenza dell'abbattimento del muro di Berlino, evento simbolo per la liberazione di Paesi oppressi e auspicio di democrazia per le popolazioni tuttora soggette al totalitarismo». A vent'anni dalla caduta del muro di Berlino, il candidato rifletta sul valore simbolico di quell'evento ed esprima la propria opinione sul significato di libertà e di democrazia». Tutte le tracce sono pubblicate integralmente dal ministero dell'Istruzione sul proprio sito.

Ministero: uno studente su tre ha scelto il Social Network. Facebook e Svevo i temi prediletti dagli studenti italiani. «Secondo i dati rilevati dal Ministero la traccia che più è piaciuta agli studenti italiani è stata Social Network, Internet, New Media scelta dal 32% dei candidati. Al secondo posto, tra le preferenze dei maturandi, l'analisi del testo. Il 18.2% infatti ha preferito confrontarsi con il brano tratto da La coscienza di Zeno di Italo Svevo, mentre l'argomento Innamoramento e amore è stato affrontato dal 17.9% dei candidati». Lo rende noto il Ministero della Pubblica istruzione. «Il tema storico politico sulle origini e sviluppi della cultura giovanile è stato scelto dal 14.6% dei maturandi. Il 7.9% dei ragazzi, invece, ha sviluppato la traccia di ordine generale sul significato dei concetti di libertà e democrazia a vent'anni dalla caduta del muro di Berlino - continua la nota - Il 6.8% dei candidati ha preferito il tema 2009: anno della creatività e dell'innovazione. Infine, l'argomento storico è stato scelto solo dal 2.6% degli studenti».

Bufala Quasimodo. Tra le indiscrezioni anche una bufala. Alle 8.35 appena cinque minuti dopo l'apertura delle buste, arriva al sito Skuola.net un documento in pdf con le ipotetiche tracce del ministero. Tutto perfetto, carta intestata, grafica identica a quella originale, con tanto di allegati. Peccato che autore e tracce, seppur credibili, sono di pura fantasia. Per l'analisi del testo proposto si indicava Salvatore Quasimodo, uno degli autori comparsi nei giorni scorsi nel Tototema, mentre per l'ambito artistico letterario la traccia offerta era «il lavoro nella tradizione e nell'immaginario artistico-letterario».

Sono 13 mila commissioni al lavoro. Dopo i primi due scritti, "quizzone" il 29. La commissione ha 45 punti per gli scritti e 30 per il colloquio. Pubblico il voto finale. Gli studenti potranno consultare il vocabolario di italiano e non potranno uscire prima di tre ore dalla dettatura del tema. Messi al bando cellulari, videotelefonini, palmari, pc portatili e qualsiasi dispositivo di trasmissione dati. Chi dovesse infrangere le regole rischia di essere escuso da tutte le prove. A vigilare sul corretto svolgimento degli esami, accanto alla struttura informatica del ministero, ci sarà, come sempre, la polizia postale.

Ieri il ministro Gelmini aveva detto di aver chiesto tracce più semplici e corte per il tema.

Studenti: rischio andare fuori tema. Dai primi commenti sui siti i ragazzi non sono stati sorpresi dagli argomenti scelti dal Ministero, in quanto la gran parte delle aspettative dei maturandi è stata confermata. I temi proposti, poi, secondo molti studenti sono fin troppo semplici. Per diversi, però, c'è il rischio di «andare fuori tema», soprattutto, nel caso si sia preparato in anticipo qualcosa su uno degli argomenti trattati.


Maturità, seconda prova per 500mila
Cicerone per la versione di latino.
Sui siti degli studenti già in rete la traduzione
Allo scientifico lo scritto di matematica.


ROMA (26 giugno) - Dopo il tema d'italiano, oggi i circa 500 mila maturandi 2009 affrontano la seconda prova scritta: latino al clasico, matematica allo scientifico.
Anche stamani gara di indiscrezioni sulla seconda prova della maturità sui siti studenteschi. L'autore scelto per la versione di latino al classico è Cicerone. Studenti.it sostiene di aver ricevuto già alle 8.34 una segnalazione che oltre all'autore indica anche il brano: De Officiis, libro primo, 88-89. Stessa segnalazione da Studentville. Alle 8.45 Skuola.net annuncia poi che la versione di Cicerone è già tradotta.

Skuola.net informa di aver ricevuto alle 8.38 anche le tracce di matematica, per lo scientifico, scannerizzate. La prova di matematica verte su un problema che riguarda esagoni e tangenti.

Escalation di Sos sul web da parte dei maturandi: pochi minuti dopo l'apertura dei plichi con le prove, assieme alle prime segnalazioni delle tracce sono approdate sui siti studenteschi le richieste di aiuto dei ragazzi a conferma della maggiore difficoltà della prova di indirizzo rispetto allo scritto del primo giorno. «Gli studenti - dicono a Skuola.net - sono letteralmente impazziti: nonostante il divieto di uso dei cellulari, continuano ad arrivare in redazione le foto dei compiti via mms o via email con l'esplicita richiesta di aiuto. Ci sono pervenute tutte le tracce di matematica per lo scientifico (tradizionale, PNI, tecnologico), pedagogia, economia aziendale, informatica, alberghiero... insomma una valanga di disperati in cerca di un aiuto dalla Rete». A scanso di equivoci Skuola.net tiene a precisare che «non si può parlare di Maturità falsata, perchè le connessioni provenienti da cellulare non raggiungono nemmeno lo 0,5% del totale».

Naturalmente restano validi i divieti all'uso di telefonini, palmari pc e affini. In classe saranno ammessi soltanto, come da tradizione, dizionari di lingua e calcolatrici non programmabili.

Il Messaggero

Visualizza il profilo http://16sdm8-ldpb16.forumattivo.com

Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum