Forum news

Tutte le news e gli argomenti di attualità di cui si parla nel mondo


Non sei connesso Connettiti o registrati

G8, al via il summit, crisi e clima le sfide

Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 G8, al via il summit, crisi e clima le sfide il Mer Lug 08, 2009 12:58 pm

G8, al via il summit, crisi e clima le sfide
«Respingiamo ogni tipo di protezionismo»

Obama: grande integrità Napolitano, vero leader mondiale
Sicurezza alimentare: piano da 15 mld


ROMA (8 luglio) - Parte il G8 sotto la presidenza italiana. Presenti i leader di Usa, Gran Bretagna, Francia, Germania, Italia, Russia, Canada e Giappone. Il presidente cinese Hu Jintao ha invece lasciato l'Italia: rientro forzato nel Paese per la crisi nella regione dello Xinjiang. Per la Ue il presidente Fredrik Reinfeldt e quello della Commissione Europea Josè Manuel Barroso. Silvio Berlusconi è arrivato in mattinata a Coppito.

«Respingiamo ogni tipo di protezionismo». Nella bozza di dichiarazione economica di cui l'Ansa ha potuto prendere visione si legge: «Riconfermiamo il nostro impegno a mantenere liberi e aperti i mercati e a respingere il protezionsimo di ogni genere».

15 miliardi per la sicurezza alimentare. Al summit verrà adottato un piano per la sicurezza alimentare che prevede uno stanziamento complessivo di 15 miliardi di dollari. C'è l'impegno al sostegno di un'agricoltura sostenibile basata su una «attenta gestione delle risorse naturali» oltre che sull'ottimizzazione della produttività agricola. Secondo alcune fonti, per il piano gli Stati Uniti sono pronti a mettere a disposizione dai 3 ai 4 miliardi di dollari e si aspettano che anche gli altri partner facciano uno sforzo adeguato.

Obama: grande integrità Napolitano, vero leader mondiale. Il presidente Giorgio Napolitano gode di «una reputazione meravigliosa», «dell'ammirazione di tutto il popolo italiano, non solo per la sua carriera politica, ma anche per la sua integrità e gentilezza: è un vero leader morale e rappresenta al meglio il vostro Paese». E' il commento di Barack Obama che oggi ha incontrato Napolitano al Quirinale. Da parte sua il presidente della Repubblica ha parlato di «forte convergenza di veduta tra il presidente Usa Obama, l'amministrazione Usa e governo italiano sulle misure anticrisi».

Obama ha anche affrontato il tema del nucleare sottolineando l'importanza per la comunità internazionale di «parlare con Paesi come l'Iran e la Corea del Nord per incoraggiarli a compiere passi che non portino alla proliferazione nucleare».

Il programma. Alle 13 colazione di lavoro G8 sull'economia mondiale; poi alle 15:30 sessione di lavoro su clima, aiuti e sviluppo; alle 20:30 infine cena di lavoro su temi politici internazionali. Non parteciperà al vertice il presidente cinese Hu Jintao, rientrato a Pechino per la crisi nel Xinjiang.

Crisi e clima le sfide del summit in una città blindata: missiili schierati, aerei Predator, ma anche F16, Eurofighters e Patriots. Resta il timore di scosse. Quartier generale del summit la caserma della Guardia di finanza di Coppito.

Il presidente cinese vola a Pechino. La delegazione cinese, comunque, rimane all'Aquila e parteciperà regolarmente ai lavori del vertice del G8. La partecipazione di Hu Jintao era particolarmente attesa, sia perché in discussione ci sono anche i temi della crisi economica mondiale, le prospettive di fine recessione, il commercio globale e gli aiuti allo sviluppo sia per una seria di incontri bilaterali, tra cui quelli col presidente Usa Barack Obama e con la cancelliera Angela Merkel.

Scosse nella notte. L'Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha recentemente ricordato che la possibilità che vi siano scosse del quarto grado o superiori è del 31%. Lo sciame sismico prosegue anche oggi: dalla mezzanotte alle 10 sono state registrate tre scosse di magnitudo superiore a 2: alle 3.35 (magnitudo 2.Cool; alle 8.16 (magnitudo 2.2); alle 9.40 (magnitudo 2.4). L'epicentro è stato localizzato nell'area dei monti reatini, al confine tra Abruzzo e Lazio.

Le first lady al Vaticano e poi in Campidoglio. Le consorti dei capi di stato (ed anche un marito, quello di Angela Merkel, Gerard Sauer, ma non Carla Bruni che ha scelto di recarsi solo in Abruzzo) saranno ricevute alle 12 dal papa, tranne Michelle Obama che sarà in udienza venerdì con il marito. Poi, per tutti, colazione in Campidoglio e visita ai musei capitolini; seguirà un incontro con Clio Napolitano al Quirinale.

La scala si rompe, Obama parte in ritardo da Mosca. Piccolo contrattempo all'aeroporto Vnukovo 2 di Mosca per la partenza dell'Air Force One del presidente Usa. L'aereo ha ritardato il decollo di alcuni minuti per un guasto alla scala sulla quale si è imbarcata la famiglia Obama. Alcuni addetti hanno dovuto allontanarla a mano per permettere la partenza. Il presidente Usa è stato accompagnato all'aeroporto dai viceministri degli esteri russi, Serghiei Riabkov e Aleksandr Grushko, nonchè dall'ambasciatore russo a Washington, Serghiei Kisliak, e da quello americano a Mosca, John Bayrle.

Il Messaggero

Visualizza il profilo http://16sdm8-ldpb16.forumattivo.com

Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum